Rafinha non era un fenomeno?? Avevo Ragione

Ieri la noia più totale, una delle partite più brutte mai giocate dall’Inter.

L’unica nota positiva è che almeno mi evito gli sfottò dei cugini milanisti, punto.

Per il resto ho solo 3 cose che vorrei argomentare della partita di Ieri, Rafinha, Eder e Ranocchia.

Il complesso della partita è stato disastroso, nulla ma nulla da sottolineare, quindi iniziamo a parlare di Eder.

Ma il male dell’Inter non era Icardi?

In tantissimi criticano il capitano che non è mai al centro del gioco, non aiuta mai la squadra e si gioca con un’uomo in meno. Bene, con Eder in queste partite che ha giocato al suo posto la musica è cambiata? No, per niente.

Una sola occasione contro il Benevento fallita con un cucchiaio storto. Ho già scritto che per me Icardi non è il male dell’Inter e la partita di ieri mi da ragione. Ho detto che non è Icardi, ma il gioco della squadra. Avevo ragione visto che anche Eder ha giocato proprio come Mauro.

Il fenomeno Rafinha.

Ma scusate non era il nuovo fenomeno? Non era lui che doveva salvare l’Inter?

Ieri il buio più totale, praticamente inutile e sempre per terra. Certo ha bisogno d’ambientarsi, non è al 100%, ma un minimo  telo aspetti, almeno una giocato, no niente.

Io mi ero già espresso qui. Oggi sono in vena di rivincite e anche su Rafinha avevo ragione. Anzi più che mai ieri ho capito che la serie A non fa proprio al caso suo. E’ troppo gracile fisicamente, lo hanno sovrastato i giocatori del Benevento, non voglio immaginare quelli della Juve. Io già mi sono fatto l’idea su di lui e non sarà altro che un Gabigol o un Cutinho. Se il buongiorno si vede dal mattino….

Il cuore…

L’unica cosa bella che ho visto della partita è stata l’esultanza di Andrea Ranocchia, non al suo goal ma a quello di Skriniar.

In questa esultanza c’è tutto, ho visto veramente un’emozione da parte del giocatore. Questa è stata una cosa che mi ha colpito e per certi versi intenerito.

La sua storia all’Inter la conosciamo tutti, è fatta da più bassi che alti, vedi proprio settimana scorsa con l’autogol. Però a differenza d’altri, almeno per Ieri, lui ci ha messo il cuore cosa che poi alla fine un tifoso vuole vedere. Ok, magari non sarai fortissimo, ma ci hai messo tutto, mi hai fatto capire che provi quello che provo io per l’Inter.

Questa davvero è stata l’unica cosa bella che ho visto Ieri. Qui do atto anche a  Spalletti, è riuscito a recuperarlo a livello emotivo facendolo entrare nel gruppo, si vede che è tutt’altro giocatore.

In bocca al lupo Andrea, mi hai regalato una cosa che in pochi giocatori mi hanno dato.

Di la tua tramite Fb

Rispondi