Spalletti-Marotta, è Già finita?? Ecco il Motivo:

Spalletti-Marotta, è Già finita?? Ecco il Motivo:

Le parole del tecnico toscano non lasciano spazio al caso, detto proprio nel giorno in cui Conte è stato visto a Milano. Gatto ci cova?

Una sconfitta, quella di ieri in coppa, che non aiuta di certo Spalletti che, di canto suo non le manda a dire. Ripercorriamo tutti i fatti.

La vicenda parte da ieri pomeriggio, prima della partita Inter-Lazio ove, Antonio Conte è stato avvistato a Milano vicino la sede dell’Inter. La smentita di rito arriva da ambo le parti con Conte che dice: ” Qui per una passeggiata. Contatti con l’Inter? Ma Dai…

Poco prima della partita parla Marotta: ” Milano è grande oltre che bella, abbiamo Spalletti che sta facendo bene.”

Fin qui tutto normale, se non fosse per la dichiarazioni di Spalletti post Lazio: “Non so se abbiamo fatto bene a far sapere che voleva andare via”.

Chiaramente questa frase non può che non essere una critica verso l’operato di Marotta che in prima persona e a più riprese ha ribadito che il calciatore croato ha chiesto la cessione.

Da qui nasce una rottura che accompagnata da scarsi risultati porterà sicuramente ad una separazione a Giugno.

Chi ha ragione?

Per me hanno ragione entrambi, il problema però sta nel fatto che queste due vedute differenti non portano al bene della squadra, quindi è facilmente auspicabile che ad essere allontano sarà proprio l’allenatore. In mattinata odierna c’è stato un colloquio tra società ed allenatore(seguiremo gli sviluppi).

Marotta di canto suo ha fatto bene perchè l’inter è una grande squadra e non può tollerare questi tipi di atteggiamenti, nel senso che la richiesta è stata fatta tardi e sopratutto la squadra che voleva il giocatore non aveva parlato con l’Inter di questo corteggiamento. A fronte di ciò il dirigente in tutta sincerità ha detto vai via, ma portami quanto mi spetta, no? Allora prenditi le tue responsabilità.

 Spalletti dopo questa questione si è trovato senza un giocatore fondamentale per lui. Ormai il dado è tratto, il giocatore già prima di Gennaio era scontento e immotivato, oggi è ancora peggio perchè avrà anche il pubblico contro. Già alla lettura del suo nome le bordate di fischi sono state notevoli e c’erano soltanto 25 mila persone, immaginiamo un San Siro tutto esaurito.

Ninete l’articolo finisce qui, questa è la ricostruzione della situazione in casa Inter, fatemi sapere voi che cosa ne pensate. Chi ha ragione? Spalletti o Marotta?

Di la tua tramite Fb

 

Rispondi