Slavia Praga 1-3 Inter: Commento

Al triplice fischio il tabellino dice 1-3, vittoria quindi per gli ospiti che possono continuare a sognare, Slavia fuori da tutto.

Ok, l’Inter doveva vincere e così è stato, alla fine siamo tutti felici e contenti, va bene così ci mancherebbe.

Ma anche questa sera, la classica sofferenza, quella che un tifoso dell’Inter forse conosce meglio di chiunque altro, mi ha accompagnato nel corso di questa partita.

La banda di Antonio Conte ha faticato, troppo contro questo modesto, anche se sorprendente Slavia Praga.

La partita è stata una fotocopia della gara precendente con il Torino, testa bassa e lanci lunghi, nulla di più.

Ad un certo punto non ero nemmeno cosi sicuro di meritare il pareggio, ed ecco che l’Inter ingrana, toglie la “garracontiana” , e prima la traversa di Lukaku e poi la traversa di Brozovic mi inducono a credere che il Dio del calcio si era accanito su di noi, fin quando Lukaku, con un pizzico di fortuna, la mette dentro a porta vuota.

Da lì, non ci sarà nemmeno tempo di reagire per i padroni di casa che sempre Lukaku sforna un assist meraviglio per Martinez, 1-3 e tutti a casa, anche se nel finale il Var annulla il Poker sempre a Lukaku per un fuorigioco.

A proposito di Var, passare da 2 a 0 a 1-1 è davvero “agghiacciante” per restare in tema. Comunque decisione giustissima, va detto.

Il migliore assolutamente Lukaku, goal e 2 assist per una partita perfetta, inarrestabile.

Il peggiore Vecino.

Tra ansie e mali pensieri la partita è andata in archivio nel migliore dei modi, la qualificazione è ancora aperta, Barcellona permettendo….

Di la tua tramite Fb

Rispondi